Slideshow

Servizi Animazione e Socializzazione

Obiettivo fondamentale di questo servizio è far sentire le Persone residenti come “parte di una grande famiglia”. Per far questo, l’educatrice realizza progetti di socializzazione ed integrazione tra gli ospiti volti a recuperare un ruolo attivo nel contesto sociale.

ll servizio di animazione viene svolto dall’educatrice della struttura in collaborazione con il personale assistenziale. Tutte le attività si ispirano al riconoscimento dell’individualità del singolo e stimolano la creatività, la motricità fine e globale, la socializzazione di gruppo e la convivenza interna armonizzando le dinamiche di gruppo e le relazioni interpersonali.

Le attività sono programmate tenendo conto delle caratteristiche psicologiche e fisiche degli ospiti secondo il P.A.I definito dalla Equipe di Assistenza. Tutti i progetti rientrano in un’ottica riabilitativa.

L’educatrice offre agli ospiti un programma giornaliero mentre il programma settimanale è esposto in bacheca così da permettere agli ospiti e ai loro parenti di conoscere in anticipo l’articolazione delle varie attività tra cui:
  • laboratorio di attività artistico-espressivo,
  • attività ludico-motoria; laboratorio di cucina,
  • laboratorio di lettura, musicoterapia,
  • aromaterapia,
  • esercizi di stimolazione cognitiva.

Inoltre si organizzano giochi di società, feste per compleanni o altre ricorrenze, visione commentata di film e documentari, lettura in gruppo di giornali, recita del rosario e celebrazione della santa messa settimanale. Riteniamo che queste occupazioni siano in alcune situazioni una vera e propria terapia per la mente e la psicologia dell’ospite.

Sono stati anche attivati i seguenti progetti: 
 
Pet Therapy
Nel settembre 2019 la nostra struttura ha accolto per la prima volta l’associazione “La Lupa” di Piacenza. 
Il Gruppo Cinofilo La Lupa è un' Organizzazione di Volontariato nata nel 2005 con l'obbiettivo di fondare un' associazione composta esclusivamente da volontari che si occupano di attività cinofile improntate al benessere dall'animale.
Da Settembre 2020 a Dicembre 2020 il progetto è stato implementato nel reparto RA di Torre della Rocchetta. L’incontro con un animale ha migliorato nettamente le condizioni di vita e l’umore delle persone. La relazione con un animale stimola il benessere psicologico oltre che un maggiore movimento fisico che associato anche a dei semplici esercizi aiuta la memoria.
Da Gennaio 2021 viene proposto anche nei reparti RSA della struttura con finalità simili ma differenti direttamente proporzionale alla ridotta autosufficienza e alle preservate  capacità cognitive.
 
Caffè dei Ricordi 
All’interno della struttura, è stato creato uno spazio dedicato che prende origine dall’ Alzheimer Cafè ma rinominato Cafè dei ricordi in quanto si preferisce dare una connotazione più soft di questo momento soprattutto per i parenti che non hanno mai ricevuto nei confronti del loro caro una diagnosi di tale malattia. In secondo luogo si vuole poter coinvolgere tutti gli utenti della struttura in cui potrà essere presente anche solo un decadimento cognitivo lieve.  
Gli incontri sono svolti in piccoli gruppi (4-5 ospiti e famigliari annessi) sia dell'RA che dell'RSA: una prima parte è dedicata al compito cognitivo o sensoriale, la seconda vede la preparazione del caffè con gli ospiti. All’interno dello spazio vi è arredamento creato dagli ospiti, caffettiere elettriche, biscottiere che richiamino il passato.  Gli obiettivi sono quelli di condividere emozioni, aneddoti della loro esperienza di vita e far sentire le persone come facenti parte di una grande famiglia creando gruppo e conoscendo anche gli altri famigliari di ospiti magari ricoverati in reparti diversi.  
 
Gite sul territorio 
Durante tutto l’anno, ma specialmente con l’arrivo della bella stagione, vengono organizzate dall’equipe della struttura diverse gite sul territorio per permettere agli ospiti di poter creare una continuità con la loro vita quotidiana ma anche con il loro passato. 
 
Bambini e nonni
Dall’anno 2019 la scuola elementare di Albuzzano si reca in struttura durante alcuni momenti precisi dell’anno (Natale, Pasqua etc). L’obiettivo è quello di poter creare connessioni tra i bambini e nonni facendo compiere loro attività insieme e permettere ad entrambi  di addentrarsi nel reciproco mondo.
  
Doll-Therapy
Il servizio, dedicato alla RSA Torre della Rocchetta, ha l’obiettivo di poter gestire nel migliore dei modi anche le persone che presentano disturbi comportamentali utilizzando le terapie non farmacologiche.
I sintomi comportamentali associati alla demenza sono causa di disagio per il malato e grave sofferenza per coloro che se ne prendono cura, familiari e personale specializzato.
Gli interventi non-farmacologici sono oggi indicati come terapia di prima scelta e, tra essi, la Terapia della bambola (DollTherapy; DT) ha mostrato risultati promettenti sulla gestione dell’agitazione, del comportamento aggressivo e del vagabondaggio, aumento della socializzazione e dell’interazione con l’équipe curante e i familiari. La riduzione dei disturbi comportamentali e dello stress dei curanti, osservata in seguito all’adozione della Terapia della Bambola, è legata cura centrata sulla persona, mediante il coinvolgimento in una attività significativa per il malato e tenente conto della sua storia di vita. 
A+ A-
Ridimensiona i caratteri del testo
cliccando i bottoni a fianco.
OK